diventare azeinda internazionale

Obiettivo clienti esteri … e poi? Cosa serve veramente per diventare un’azienda internazionale

Per molte aziende trovare clienti all’estero è un’opportunità per dare slancio alla propria attività, soprattutto se in affanno come in questi anni di mutamento delle condizioni economiche del mercato nazionale. Ma ciò è vero in ogni caso?

L’impazienza di lanciarsi nell’arena internazionale rischia di far sottovalutare l’importanza di un corretto approccio al business internazionale, che necessita invece di accorgimenti da prendere internamente all’azienda, oltre alla capacità di leggere il contesto esterno.

Identificare un mercato estero come interessante e promettente per l’azienda e puntare alla “raccolta” di contatti da sviluppare non basta se l’azienda stessa – l’imprenditore e i suoi manager – non possiede una visione chiara e ampia dell’espansione all’estero, la necessaria flessibilità dell’organizzazione interna e la giusta determinazione.

  • La tua azienda possiede le giuste  competenze linguistiche e culturali per aggredire i mercati esteri?
  • Sono chiari e condivisi gli obiettivi di espansione all’estero?
  • Credi che le opportunità all’estero siano allineate con le capacità e gli obiettivi aziendali?
  • Ritieni che la tua struttura organizzativa abbia la necessaria flessibilità e capacità di adattamento per un’attività all’estero?
  • Quali obiettivi finanziari ti sei posto?

Queste sono alcune domande preliminari da farsi per capire se si è veramente pronti per andare all’estero e con buoni risultati.

E come si diventa allora un’azienda internazionale?

Definendo una strategia di espansione globale coerente e sostenibile e le relative azioni da mettere in atto.

Sembra facile e invece la quotidianità, gli imprevisti, le occasioni gradualmente ci distolgono da essa … la rendono meno urgente. Salvo poi rendersi conto di aver perso il filo del discorso. E allora i clienti esteri diventano numeri da inseguire senza riuscire a fidelizzare; i partner (distributori, agenti …) “delegati” che non ci rappresentano come dovrebbero e si perde il conto dei ritorni o mancati tali sugli investimenti fatti.

Noi di Vendere 2.0 possiamo aiutarvi a creare la strategia internazionale, a correggerla o rafforzarla e a delineare la road map più giusta per la vostra attività; una combinazione di strumenti e competenze che vi permettano di:

  • pianificare l’attività, individuando e analizzando il mercato-obiettivo
  • scegliere le modalità di ingresso
  • scegliere i partner giusti
  • individuare i target di clienti
  • impostare e implementare la strategia commerciale e di comunicazione internazionale.

E per rendere più sostenibile l’investimento, vi possiamo suggerire anche quali finanziamenti esistenti possono fare al caso vostro: per sostenere il costo del lavoro di formazione interna delle competenze necessarie (Fondi Interprofessionali) e per la realizzazione piani export (secondo disponibilità).

Partecipa ora al nostro sondaggio sull’internazionalizzazione:

sondaggio internazionalizzazione

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *