2018, è tempo di “lusso accessibile”?

Insieme a Sal Frutta, uno dei nostri clienti storici, abbiamo di recente partecipato a un convegno del settore ortofrutticolo nel canale Grande Distribuzione, Mark Up (Milano, 30 novembre 2017).

Il tema del convegno, organizzato da Agroter, riguardava l’analisi del trend, già da qualche tempo conclamato ma ancora relativamente poco studiato e metabolizzato dalle imprese: quello del “lusso accessibile”.

In buona sostanza, il post-crisi ci riporta una tendenza di consumo mista tra la ricerca di beni commodities a basso prezzo e, per contraltare, quella di beni di qualità ad un prezzo ragionevole.

Il che significa che a seguito della lunga ondata di difficoltà economiche, negli ultimi dieci anni i consumatori hanno via via maggiormente affinato i propri ragionamenti alla base delle scelte di acquisto: la qualità influenza sempre più la spesa di tutti i giorni, come quella dei beni durevoli, in un combine attento che alla fine deve tener conto del budget disponibile.

Cosa significa questo per le aziende che producono e/o commercializzano prodotti di consumo o commodities?

Significa che la definizione e il mantenimento del proprio posizionamento di mercato diventano ancor più cruciali nella strategia di marketing. E pensando al posizionamento di mercato – cioè la percezione che il cliente ha dei nostri prodotti e della coerenza del nostro brand rispetto alla concorrenza – la mente di noi consulenti aziendali corre subito al concetto di valore.

Quanto siamo sicuri che il brand e con esso i prodotti rappresentino veramente il proprio valore e quindi la posizione di mercato alla quale l’azienda aspira?

Il trend del “lusso accessibile”, applicabile in moltissimi settori merceologici e anche di servizio, rappresenta una grande opportunità per tante PMI, che con capacità produttive anche limitate e potendo meglio valorizzare le proprie competenze, possono puntare a rilanciarsi rivedendo l’espressione di valore dei propri prodotti e più in generale del proprio marchio, fino ad arrivare a riportare margini più interessanti rispetto a posizioni di mercato che obbligano a serrate battaglie sui prezzi.

Il team di Vendere 2.0 mette a disposizione le proprie competenze per analizzare la posizione di mercato della tua azienda e individuare un percorso di riposizionamento secondo la sostenibilità aziendale.

Per un primo incontro gratuito,

contattaci!